L’incubatrice all’ospedale di Mwambani in Tanzania

Vi saluto dalla missione di Mbeya, in Tanzania. Che la nostra amicizia, come dice il titolo di questa newsletter, possa sempre “correre”!

È iniziata la stagione secca, caratterizzata dalla raccolta del mais. I bambini che frequentano la scuola hanno trascorso alcune settimane di vacanza, mentre riprenderanno le lezioni regolarmente nella prima settimana di luglio.

I bambini orfani e disabili del Centro J. Allamano stanno bene.   Sto riuscendo poco per volta a diversificare le attività formative pomeridiane attraverso dei laboratori artistici e artigianali. I bambini sono sempre entusiasti di svolgere nuove attività e di condividere alcuni momenti di gioco con i loro coetanei in giardino.

Per quanto riguarda il sostegno all’ospedale di Mwambani, alla fine del mese di marzo ho portato il dono dell’incubatrice, acquistata a Dar es Salaam con le offerte raccolte nella giornata missionaria diocesana dell’anno scorso e da tanti amici. Il progetto prevedeva anche la costruzione di un sistema energetico con pannelli solari in modo che il macchinario fosse da subito funzionante ed avesse un basso costo economico nell’ utilizzo.

Grazie all’amicizia ed alla collaborazione con i missionari della Consolata, un gruppo di tre persone del personale sanitario locale era andato precedentemente a svolgere un breve corso di formazione sull’utilizzo dell’incubatrice nell’ospedale di Ikonda, nella Diocesi di Njombe.

L’incubatrice è stata messa in funzione in un clima di festa generato dalla gioia delle mamme e del personale sanitario dell’ospedale. È sembrato però troppo poco che un macchinario così utile potesse essere utilizzato per una sola persona, così già nel momento dell’inaugurazione hanno voluto usarlo per due bambini prematuri.

È stato commovente vedere una nuova scintilla di speranza negli occhi di una madre, la cui bambina Elisabeth, di appena un chilogrammo di peso, nata alcune settimane prima prematura, aveva una evidente insufficienza respiratoria.

Nel primo report mensile di aprile, Elisabeth è risultata finalmente dimessa con due chilogrammi di peso!…Insieme ad altri cinque bambini, per la gioia delle loro mamme e di tutta la comunità.

Attraverso il monitoraggio del report mensile, si apre la possibilità di un confronto medico sulle complicanze prenatali con alcuni dottori di Cagliari, tra cui Giuseppe Pisano e Maria Grazia Siragusa, che coinvolgeranno altri colleghi. Attualmente nel report annuale dell’ospedale di Mwambani risulta che ogni anno il numero dei bambini nati prematuri o con complicanze sanitarie, deceduti nelle prime 24 ore dopo il parto è di circa 20. Il nostro auspicio è che possa ridursi, fino all’annullamento!

Ringrazio per l’attenzione che avete per la missione di Mbeya, dimostrata in tanti modi anche in questo tempo di conclusione dell’anno pastorale e scolastico. I miei migliori auguri di buona estate!

Giada Melis

Puoi leggere l’intero articolo qui

 

10 LUGLIO – INCONTRO CON TONINO MELIS

Carissimi amici del Villaggio, sono felice di comunicarvi che il 10 luglio alle 18,30 organizziamo un’assemblea aperta a tutti i soci e agli amici durante la quale potremo incontrare Tonino Melis, padre saveriano missionario in Camerun, nostro prezioso referente dei diversi progetti che abbiamo sostenuto e di quelli che sosteniamo attualmente nel nord del Camerun. Tonino ci informerà sull’andamento del progetto “borse di studio” per i giovani studenti, di come procedono la fattoria, l’officina e gli impianti di piscicoltura. Potremo fargli tutte le domande che vorremo per approfondire i vari argomenti.
Di seguito vi esporremo le varie iniziative che il Villaggio sta sostenendo o si accinge a sostenere in altre realtà.
A fine assemblea ci sarà un incontro conviviale organizzato dai alcuni soci del Villaggio a cui siete tutti invitati e faremo una raccolta fondi a sostegno delle nostre attività.
L’assemblea si terrà a Sestu nel giardino dell’abitazione dei nostri soci Mondo Floris e Rita Cirronis, situata sul prolungamento della via Giuseppe Dessì al km 1,6; sulla destra trovate un cancello grigio con una cassetta lettere grigia. Verrà messo un cartello sul cancello per facilitarne l’individuazione.
Vi chiediamo di parcheggiare lungo la strada. Se qualcuno avesse difficoltà ad andare da solo può chiamarmi per eventuali accordi. Vi prego di dare una conferma di partecipazione via mail, per motivi logistici, almeno due – tre giorni prima. Trovate in allegato la locandina dell’evento che potete condividere con i vostri amici.
Sperando di incontrarvi numerosi
Vi saluto con gratitudine e affetto
Maria Rosa Scalas

SCARICA LA LOCANDINA : Pubblicazione1